Oli Essenziali PDF  | Stampa |  E-mail

Gli oli essenziali sono chiamati anche essenze. Sono miscele di sostanze aromatiche prodotte da molte piante e sono presenti sotto forma di piccolissime goccioline nelle foglie, nella buccia dei frutti, nella resina nei rami o nel legno. Infatti quando si schiaccia un petalo di un fiore o una parte qualsiasi di una pianta, si sprigiona un profumo, il che significa che si è liberato un olio essenziale.

La composizione di un'essenza naturale è molto complessa. Si è dimostrato tramite esperienze cliniche che le essenze sintetiche non hanno la stessa efficacia di quelle naturali.

Sono prodotti difficili da ottenere: per avere poche gocce di olio essenziale occorre una grande quantità di vegetale. Per esempio, ci vogliono 100 kg di ginepro per mezzo litro di olio essenziale. Per una sola goccia di olio essenziale di rosa, ci vogliono trenta rose.

Gli oli essenziali sono ad oggi usati con successo in aromaterapia.

In sintesi, gli oli essenziali conferiscono ad erbe aromatiche e spezie le seguenti proprietà terapeutiche:

  • azione antisettica: non interferiscono con i tessuti sani e rafforzano le difese immunitarie;
  • azione antitossica: hanno la capacità di legarsi alle tossine prodotte dal deterioramento delle cellule e di inattivarle, arrestando il processo di decomposizione;
  • azione tonificante: si manifesta sulle ghiandole endocrine, ed in particolare sulla corteccia surrenale, da cui dipende la gestione dello stress;
  • azione ormonale: agiscono da riequilibranti sulle ghiandole endocrine;
  • azione antinvecchiamento: esercitano un marcato potere antiossidante;

· azione cicatrizzante: facilitano i processi di riparazione dei tessuti e la rimarginazione di piaghe e ferite; svolgono azione antinevralgica e antireumatica (uso esterno)

 
Associazione Eventi Fioriti - Scuola Arte Floreale - Via dei Brutii, 1 - 88046 Lamezia Terme (CZ)
Design by CFWEB di Francesco Cortese